“In Dreams”, un progetto fotografico di Gio Blonde

Condividi con :
Share

In Dreams.
Sognavo la Colombia .

L’ho sognata per notti infinite .
Terra d’Unione e d’Amore con M.
Ma la Colombia era troppo lontana ora.
Ed M. ancor di più, dopo la sua fuga.
Il mio cuore scomposto & sconnesso ha ritrovato ordine in una nuova “calda terra esotica” :S. Benedetto del Tronto.
Un Matrix libero e selvaggio, senza regole alienanti. Questi sono i miei “ Escobar “ che hanno accolto e conosciuto Blondie, ma soprattutto l’intima Gio senza maschere.
Qui ho smesso di avere paura .

Perché la fotografia mi protegge. Ed il luogo in cui mi mischio diventa cura per le mie ferite, sutura gli abbandoni e dona potere . San Benedetto fu luogo sacro . Fu pezzo del mio “ Kintsugi”.
Una tecnica giapponese dal potente valore simbolico che sottolinea come la cura amorevole e paziente delle ferite provocate da traumi esistenziali possa non solo permetterci di guarire, ma renderci in qualche modo più “preziosi. Così mi ripeteva la mia terapeuta ogni settimana .
È così io ho messo in pratica con la fotografia e nei miei viaggi.
Ogni luogo ed ogni incontro lo sono. Divengono parte di un restauro dell’anima e guarigione di cicatrici che non voglio nascondere, ma condividere. La nudità diventa in questi incontri unica, vera e irripetibile.
Un vero e proprio abbraccio al “trauma”subito senza alcun sentimento di vergogna.
Di notte ogni corpo diventa verbo a cui mi mischio, mi contamino e mi trasformo.
Ogni corpo è un mondo.
Succhia, porta via, legge la pelle e a volte il cuore. A volte lo fa con molto dolore . Un dolore che mi riporta a ciò che ero è che ancora desidero .
Provoco l’altro con la mia tempra e il nudo progressivo per condurlo in questo palcoscenico, in questa pausa dalla grande cerimonia quotidiana .
L’altro può seguirmi opporsi o fuggire .

Ognuno di loro è’ uno specchio che riflette ciò che mai avrei visto da sola o che non sapevo facesse parte di me , avesse il mio volto. Così mi sono riconosciuta nello specchio che avevo davanti e insieme conosciuta di nuovo accettando quello che di nuovo veniva fuori, che evidentemente mi portavo dentro se l’ho riconosciuto.

 

Contatti
Instagram:@gioblondie08 @blond.mirror
Sito: gioblonde.it

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

 

In dreams, sognavo la Colombia. Un progetto fotografico di Gio Blonde

Condividi con :
Share
Etichettato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *