Il lato oscuro del desiderio, un progetto di Senith

Condividi con :
Share

Il lato oscuro del desiderio, un progetto di Senith Genderotica

Il lato oscuro del desiderio

installazione performativa site specific e postpandemica
(primo studio)

Progetto artistico Senith
Drammaturgia collettiva e performer A’mjla, Electra, Velvet Madonna, Senith, Angelo Venneri, Elisa Zedda
Movimenti coreografici Mila Morandi Maiorelli, Angelo Venneri
Creazioni Candy Paradise
Video, fotografia, grafica e tecnologie Andrea Montanari
Montaggio video Electra
Stagista che non molla mai Birba

Il lato oscuro del desiderio, un progetto di Senith Genderotica

Il lato oscuro è ascoltare il nostro desiderio, ammettendo che i corpi sono vulnerabili e che noi abbiamo bisogno di quella fragilità.
Il lato oscuro è ogni volta che ci ritroviamo sommersi dalla violenza che assume forme non sempre riconoscibili e che nega la legittimità dei propri desideri, ogni volta che affrontiamo il ricatto alla nostra dignità. Qual è il desiderio perverso?

Il lato oscuro del desiderio, un progetto di Senith Genderotica
Il lato oscuro è la solitudine davanti a uno schermo, che ci impedisce di guardarci negli occhi, rendendoci più soli e più violabili. I corpi vibranti sono intrappolati, in relazioni sempre più inconsistenti.
Il lato oscuro è liberarsi dal giudizio, la fragilità della tastiera, la ricerca di una risata, guardarsi allo specchio, urlare nell’indifferenza.

Il lato oscuro del Desiderio è un’installazione da fruire in maniera fluida, in cui ogni spettatore decide liberamente il proprio montaggio drammaturgico. Una sorta di viaggio tra “stanze” reali e virtuali, in cui ascoltare, spiare, immergersi, interagire e mettersi in contatto con i propri lati oscuri. Quadri animati che si avvalgono dei nuovi scenari del desiderio, nei quali tecnologia, lavoro, precariato, relazioni affondano le loro radici e modificano il nostro stare al mondo.

Il lato oscuro del desiderio, un progetto di Senith Genderotica

Senith

É performer, attrice, curatrice di workshop ed eventi, “artivista” queer, coordinatrice artistica di Erotic Lunch e di GendErotica. Vive a Roma e ha performato in 3 continenti. Lavorando nella sperimentazione dei generi, dei ruoli e dell’immaginario erotico, ha rappresentato la prima costruzione performativa femminile in Drag in Italia e ha esplorato nuove possibilità legate alla costruzione dei generi e agli immaginari

GendErotica

Progetto sostenuto da Senith, esplora pratiche e arti queer e femministe. Cura e produce eventi e mostre e ambisce a collaborare con realtà italiane e estere per creare rete e comunità. E’ completamente autofinanziata e senza scopo di lucro dal 2009.

Il lato oscuro del desiderio è andato in scena venerdì 17 settembre negli splendidi spazi di Largo Venue. Seguite Senith e il progetto GendErotica per scoprire le nuove e future date.

Contatti
Sito: senith.org
Instagram: @senith_drag

 

QUEEF Magazine

Newsletter

Riceverai tutti i nostri articoli, interviste e le nostre esclusive gallerie degli artisti prima di tutti.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi con :
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *