Covid19, onanismo e quarantena.

Condividi con :
Share

Covid19, onanismo e quarantena. Una guida pratica e alla mano per tutt*.

Articolo scritto per noi da Kung Paolon.

 

Situazioni eccezionali richiedono misure eccezionali. In tempi di pandemia e quarantena in molti stanno riscoprendo – spesso e colpevolmente controvoglia – i vantaggi di una sana pratica onanista. Gli aderenti al Partito Onanista Italiano (CLICCA QUI per il merchandising del Partito) sanno già come comportarsi, ma il comitato centrale ha voluto stilare alcune semplici linee guida per neo iscritti e per tutti coloro che a casa stanno indulgendo a piaceri auto indotti.

Covid19, onanismo e quarantena: una guida pratica. Partito Onanista Italiano

1. Conserva le forze

La quarantena sarà lunga e (molto probabilmente) prorogata. È facile che nei primi giorni si passi da una modalità squasso a un affievolimento strutturale della libido, come del resto avviene nei “normali” rapporti di coppia, dai e dai dopo la passione iniziale può seguire una stanca routine (tecnicamente detta “effetto sasicchione”).
Parafrasando Massimo Troisi, in ogni caso mai piú di cinque, se siete diplomati mai più di quattro.
Non vi sfinite sfruttando da subito ogni stimolo mnemonico, passando in rassegna vecchie e nuove fiamme, celebrità, politic*, amic*, colleg*, fino ad arrivare alla manovella su personaggi storici, di fantasia o di vostra immaginazione. Il sano onanismo prevede degli stop ragionati, come per i campi seminati a maggese, la pausa fisiologica minima consigliata è di almeno 24 ore, ma dalle 36 in su sarete in grado di non avvertire i nefasti effetti di stanca routine. Ricordate, chi si ama sa aspettare.

Troisi e Robertino ,ma più di cinque. Articolo Covid19, onanismo e quarantena: una guida pratica. Partito Onanista Italiano
Troisi consiglia a Robertino mai più di cinque.

2. Tutela della privacy

Il militante onanista lo sa: la privacy è importantissima, a partire da quella online (utilizzando browser in modalità incognita per limitare tracciamenti e per non lasciare tracce nella cronologia dei dispositivi) a quella reale (a meno che non siate anche esibizionisti, noi non vi giudicheremo per questo, ma alcune disposizioni di legge sì). Per gli onanisti neofiti, assicuratevi di non proiettare filmati un po’ troppo piccanti su schermi visibili dai vostri vicini, o quantomeno dotatevi di tendaggi o tapparelle.

Pubblicità Pornhub, Covid19, onanismo e quarantena: una guida pratica. Partito Onanista Italiano
CLICCA QUI per leggere il nostro articolo su Pornhub Premium gratis in quarantena.

3. Tutela della salute.

Tutelare il proprio corpo, strumento del piacere onanista, è compito fondamentale per ogni militante POI. Diventa un atto di responsabilità sociale nel momento in cui il sistema sanitario nazionale è sovraffollato.
Innanzitutto, e partiamo dai problemi più semplici da evitare, ci riallacciamo al consiglio di risparmiare le forze illustrato dianzi: non solo avrete finali orgasmici più intensi e soddisfacenti, ma eviterete arrossamenti e infiammazioni da eccessivo sfregamento. Consigliato l’uso di lubrificanti che coadiuvino lo scivuliamento, mentre è da evitare il contatto delle parti intime con prodotti chimici non testati e idonei, un nostro iscritto si è guadagnato il nome di battaglia “rosa purpurea del cazzo” dopo essersi scampugnato con del balsamo di tigre. Evitate di ripetere scene simili nei pronto soccorso, specialmente oggi.
Non rischiate con pratiche onaniste troppo estreme (stiamo parlando soprattutto con voi, amiche e amici dell’asfissia auto-erotica, per qualche tempo magari evitate di stringere troppo forte i legacci). Per alcuni altri, i soci e le socie feticiste, che ad esempio si strusciano sulle marmitte delle automobili, soddisfare le pulsioni significherebbe violare le disposizioni sulla quarantena. Poi vagli a spiegare cosa stavi facendo e per quale necessità sull’autocertificazione…
In questo caso attrezzatevi per svolgere il vostro personale percorso auto (ahahah) erotico a casa, passando da un ferramenta e comprando qualche marmitta adatta all’uopo. Consiglio valido anche per chi ha differenti stimoli da soddisfare.

In ogni caso, come diceva Nico Cereghini, casco in testa bene allacciato, fari accesi anche di giorno e prudenza. Sempre!.

 

Contatti
Instagram: instagram.com/partitoonanista
Facebook: @partitoonanistaitaliano

Nico Cereghini, Covid19, onanismo e quarantena: una guida pratica. Partito Onanista Italiano
Nico Cereghini vi da il via libera alla masturbazione, ma con prudenza.

QUEEF Magazine

Newsletter

Riceverai tutti i nostri articoli, interviste e le nostre esclusive gallerie degli artisti prima di tutti.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi con :
Share
Etichettato ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.