Pablo Gómez Samela fotografa la sex worker e attivista Angeles Miaw

Share

Le parole della sex worker e attivista argentina Angeles Miaw, musa del fotografo Pablo Gómez Samela.

Pablo Gómez Samela è un fotografo e artista video della città di Corrientes, in Argentina. Attualmente vive e lavora a Buenos Aires.

Queste foto fanno parte di una sua collaborazione con la sex worker e attivista Angeles Miaw. Insieme ad alcune parole della stessa Miaw vogliono rappresentare le difficoltà incontrate dalle sex workers in Argentina, le quali sono costrette a lavorare in pessime condizioni e sono perseguitate dalla polizia .

Lo stile di Pablo Gómez Samela è influenzato dalla pop art, dal cinema e dalla musica. Pablo è inoltre profondamente informato e interessato alla scena LGBTQI + di Buenos Aires, alla musica underground e all’attivismo. Nel suo lavoro, cerca di combinare momenti di intimità e colori stravaganti con elementi inaspettati e unici, lasciando dietro di sé qualsiasi tipo di pregiudizio imposto dalla società e abbracciando pienamente la libertà di espressione del corpo, sentimenti di malinconia e desiderio sessuale.

 

Parole di Ángeles Miaw

Pensi di conoscere cosa sia il sex work, ma quello che ne hai sentito dire è stato raccontato da persone che non sono prostitute. Quindi cosa sai?

Hai mai parlato con una prostituta?

Mi chiamo Angeles Miaw. Sono una prostituta (incontri, corteggiamento, esibizioni e webcam). Sono anche un’attivista per i diritti umani delle prostitute.

Mi piace leggere e scrivere su questo argomento, ma le mie capacità di scrittura non sono le migliori. Mi dispiace per questo.

Non voglio aiuto e non voglio essere salvato dal mio lavoro. Il lavoro sessuale non è pericoloso. Ciò che è pericoloso sono le leggi che mi costringono a lavorare in cattive condizioni e fuggire dalla polizia.

Puoi sfuggire alla legge e alla brutalità della polizia, ma non puoi sfuggire allo stigma sociale. Essere una prostituta significa che il tuo rapporto con il resto della società in cui vivi è diverso. È ancora peggio se sei lesbica, gay, bisessuale, transessuale, travestito, nera, grassa, immigrata, ecc. La nostra vita sociale è come vivere in una bolla.

Vorrei che il lavoro non esistesse.
Vorrei che la legge penale non esistesse.
Vorrei che il capitalismo non esistesse.
Vorrei che non esistessimo.

 

Contatti Instagram
Idea e fotografia: Pablo Gómez Samela @pablogomezsamela
Modello e testo: Angeles Miaw  @angelesmiaw
Trucco: La Escalanta @laescalanta

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

 

La sex worker e attivista Angeles Miaw fotografata da Pablo Gómez Samela

Share
Etichettato , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *