Sbianco Natale, bianco anale.

Share

Sbianco Natale, bianco anale

Articolo scritto per noi da Kung Paolon

Avete mai pensato di farvi sbiancare l’ano, o di regalare un trattamento per sbiancare l’ano a uno dei vostri cari, magari come regalo di Natale origianel? Ovviamente no, visto che si tratta di una tecnica utilizzata (dicono) per lo più nell’industria cinepornografica, dove per eisgenze tecniche alcune parti intime sono più visibili di altre. E allora a cosa serve questo articolo? Un semplice corollario a quello sui regali di Natale più improbabili che possiate fare (CLICCA QUI), o alle tecniche per farvi cacciare dal cenone di famiglia (CLICCA QUI) (magari iniziando a parlare di sbiancamenti appena sulla porta d’ingresso)? Un semplice promemoria del fatto che ci sono delle promozioni su T-Squirt (CLICCA QUI) e potete essere alla moda con sobrietà ed eleganza anche grazie alle promozioni attive per le feste?

La saggezza popolare calabrese indicherebbe nel motore che spinge alla scrittura di questo tipo di articoli due fattori principali: il chiurito di culo (la prurigine delle parti intime viene associata a una voglia improvvisa che ha dietro però scarse quando non nulle motivazioni) e la mancanza di sensi (e su quella se siete capitati su T-Squirt dovreste essere già ben disposti).

Facendo una ricerca in rete si trova davvero poco di concreto sulla pratica sbiancante: articoli generici, qualche video di trasmissioni di infotainment riciclato all’infinito e mischiato alle pubblicità Usa sulla clinica che te lo sbianca, ma la maggior parte delle info le troviamo su blog e sitarelli che agganciandosi all’algoritmo dei motori di ricerca ti propongono di farti il culo in bianco grazie a impacchi di limone, yogurt e miele, oppure pomodoro, papaya, olio di mandorle e cocco. In realtà ti suggeriscono di comprare delle creme industriali a prezzi compresi tra i 16 e i 40 euro, corredando il tutto anche con pregevoli infografiche e palette sul colore desiderato: perché io valgo!

 

Sbiancamento Anale
Foto presa da pollicinomo.it

La parte più divertente è andare a spulciare i commenti di queste pagine, che hanno ovviamente attirato i burloni dell’internetto: ad esempio c’è chi chiede una contromisura allo sbiancamento, visto che dopo il trattamento “l’ano produce fastidiosi riflessi di luce”, ma anche qualcuno – forse in buona fede – che ingenuamente chiede “Se poi vado in bagno non è che rovino tutto?”.

Altre due domande restano irrisolte:

lo sbiancamento anale è la risposta materialista alle pulsioni spirituali di chi fa lo yoga perineale, che permette di abbronzarsi proprio dove non batte il sole?

se Babbo Natale esistesse, si sbiancherebbe l’ano o lo sbiancherebbe alle renne?

Ci riserviamo di approfondire le questioni in eventuali altri speciali, per adesso buone feste e tante care cose, in bianco e no

Share
Etichettato ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *