Sesso e cibo, si mangia come si fa l’amore!

Condividi con :
Share

Qualche anno fa curiosando sul Web su Vice from Munchies, trovai dei simpatici video in cui la star dell’intrattenimento per adulti Kimberly Kane esplorava un po’ il rapporto tra sesso e cibo con la rubrica “SEX+FOOD’’. In questi video veniva trattato come poter introdurre il cibo nel sesso, nei vari modi: servire del sushi su una donna nuda, lo Sploshing (noto anche come Wet and Messy (WAM)) dove si usano una serie di cibi molli (dal dolce al salato) e lo si spalma addosso, ci si afferra, ci si rotola e questo arrotolarsi e sfregarsi con del cibo addosso eccita. Ma uno dei video che mi ha più colpito è stato quello “Pijpen met Auntie Angel”, dove Kimberly Kane incontra Auntie Angel aka Denise Walker, la quale tiene corsi su come praticare un’ottima fellatio attraverso le “Angel’s Fellatio Secrets”, una 50ina e più di tecniche per praticare fellatio attraverso il senso dell’umorismo ma anche con una terminologia molto seria che ricorda quasi una lezione di educazione sessuale. Sicuramente uno dei suoi video più famosi è “come praticare una fellatio a un pompelmo”.

Sesso e cibo, illustrazione di Lorenzo Ciardiello, ragazza mangia la banana
© Lorenzo Ci

Adesso viene da chiedermi: “Che rapporto c’è tra sesso e cibo?
Il sesso e il cibo sono un’ottima combinazione perché tutti amano far sesso e tutti amano il cibo. Poi il cibo è un po’ un preludio al sesso infatti in cucina la fantasia si accende, il tavolo diventa il luogo erotico d’eccellenza. Essi vanno più o meno di pari passo, e nel sesso il cibo può essere visto quasi come un preliminare. La ricerca del cibo e l’elaborazione sono molto importanti… infatti legano molto poiché hanno lo stesso scopo: l’obiettivo di dare piacere! E questo, se gestito bene, può diventare un ottimo preambolo (ricordandosi di non mangiare troppo per evitare l’effetto sonnifero).  Il cibo nel sesso può diventare anche un ottimo alleato in quanto, la penetrazione riducendosi ad una cosa più o meno veloce, ti lascia anche poco il tempo di scoprire l’altro. Quindi, l’introduzione del cibo, crea un sesso più sensoriale in cui si utilizza il corpo dando una diversa percezione del momento. Il cibo è seduttivo e fa parte della sessualità in toto, anche perché può essere scambiata ad esempio con un bacio oppure si può spargere sul corpo (pensiamo ad esempio ad una crema di burro salato e vaniglia spalmata sul corpo in cui poi si mettono dei lamponi e vengono mangiati tramite bacio dal partner) oppure ci si può bendare. Infatti bendarsi può rendere la papilla gustativa molto più intelligente. Sapori e consistenza possono essere amplificati; quando si è bendati eccitazione e paura viaggiano in parallelo e questo rende il tutto una seduzione all’ennesima potenza.

Una cosa molto importante quando si parla di sesso e cibo è: “il famoso cibo afrodisiaco esiste?”.
In genere no. Quando si parla di cibo afrodisiaco la prima cosa che viene in mente sono il caviale, le ostriche, le bollicine… forse essi non sono così tanto cibi afrodisiaci bensì è la percezione del lusso che rende la situazione molto più eccitante. Tuttavia, esistono degli alimenti che danno un po’ di vantaggi in quanto “stimolatori” o aventi effetti positivi, come il peperoncino (per la capseicina che ha dentro è un vasodilatare che aiuta a livello di cardiovascoilarità), senape (stimola l’azione delle ghiandole sessuali), vaniglia (possiede effetti euforici e può essere consumata a volontà, combatte l’astenia sessuale agendo sul sistema nervoso centrale e il suo odore agisce come stimolante sessuale), aglio (fa aumentare le prestazioni a livello di durata dell’uomo). A parer mio a rendere il cibo afrodisiaco non è la sostanza in se dell’ingrediente, ma il modo in cui esso vien servito quindi condividere qualcosa, la gestualità di condividere e l’idea del gioco con il cibo.

Anche il caviale stesso può essere eccitante tramite il modo in cui viene mangiato: si mangia sulle mani, perché li le uova raggiungono la temperatura simile a quella corporea, ottima per mangiarlo. Oppure, giocare con la frutta o verdura utilizzandola con effetto biscotto nella ciotola del latte e poi mangiandola, dove la ciotola è la vagina. (Qui però aprirei una piccola parentesi nel cibo usato come penetrazione: ricordatevi sempre di lavare bene l’alimento e se possibile usare un preservativo; nel caso di una zucchina ad esempio: particolare attenzione perché essa può rompersi e restare bloccata nella vagina e/o nell’ano. Inoltre è un po’ pericolo introdurre oggetti nell’area anale perché si possono perdere per via dell’effetto risucchio che genera e ovviamente si potrebbe poi finire anche in ospedale. Quindi utilizzate per la penetrazione dildi o plug anali per evitare tragedie, al massimo fatelo con criterio onde evitare danni).

Sesso e cibo, illustrazione di Lorenzo Ciardiello, ragazzo mangia la banana
© Lorenzo Ci

Altro ingrediente che si può utilizzare è il miele, ad esempio usato sui genitali. Anche se ha il difetto di risultare un po’ appiccicoso e quindi dar fastidio ma in alternativa senza cambiare il sapore dolce che ha si possono usare degli oli da massaggio commestibili che sono esenti dall’essere appiccicosi. Nel sesso entra anche in gioco il freddo-caldo durante il rapporto orale, con un concetto di paradiso e inferno, utilizzando una mentina o del prosecco fresco per poi passare magari al the caldo. Altro esempio può essere la foglia di menta (fare cunnilingus con la menta, sfregandola e introducendola nella vagina e poi soffiando si crea molto molto mooolto piacere) o l’ananas (che rientra in quei cibi che migliorano anche il gusto dell’organo). Inoltre, una cosa che c’è da dire sull’argomento sesso e cibo è che c’è una connessione con il sesso anale. Infatti, si sa che a seguito un pasto, soprattutto se abbondante, dopo un po’ la natura fa il suo corso. Quindi, molto importante è assumere determinati cibi e evitando magari cibi ricchi di fibre che producano scoria intestinale es: cereali, verdure, pane/pasta integrale, bevande energetiche o caffeina, ecc. Insomma, evitare quei cibi che stimolano la mobilità intestinale così da evitare spiacevoli inconvenienti. Inoltre, determinati cibi potrebbero irritare lo stomaco prima del e sesso e variare drasticamente la dieta creando disequilibri alimentari non è d’aiuto per il nostro organismo. Quindi, bisogna anche rilassarsi ed essere in sintonia con il proprio corpo prima, durante e dopo il sesso.
Infine che dire, sesso e cibo sono un’ottima combo e possono, se combinati, diventare estremamente divertenti (pensate un po’ alla scena di 9 settimane e ½, tutti vorremmo un po’ sentirci infondo come Mickey Rourke e Kim Basinger) ovviamente sempre con moderazione introducendo i giusti alimenti per evitare possibili inconvenienti. E poi ricordatevi che si mangia come si fa l’amore!

 

Articolo scritto per noi da RoppossSex e illustrato da Lorenzo CI ( CLICCA QUI e leggi la sua intervista)

Contatti RoppossSex
Instagram: @RoppossSex

Contatti Lorenzo Ci
Instagram: @ellecii

Condividi con :
Share
Etichettato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *