Truly Blessed di Chris Suspect. Meet & Greet a Torino e Milano

Condividi con :
Share

Truly Blessed di Chris Suspect.
Meet & Greet

Presentazione del libro edito da King Koala
Esposizione di foto
Con la partecipazione dell’assessore alle politiche sociali
del comune di Torino, Jacopo Rosatelli.
Sabato 2 marzo h18.30
Da Emilia corso San Maurizio 47 a Torino
Lunedì 4 marzo h18.30
Da Antigone via Kramer 20 a Milano
Sabato 9 marzo h19:00
Da Litostudio via Ripamonti 110 a Milano

“Truly Blessed” racconta una potente storia visiva sulla risposta di una comunitĂ  alla discriminazione, sia razziale che religiosa. Chris Suspect si è imbattuto per caso nella figura di Bilal Ali, reduce da un incidente stradale per le strade di Georgetown a Washington, DC. Chris ha fotografato l’incidente e gli ha inviato le foto affinchĂ© il suo avvocato potesse utilizzarle. Pochi mesi dopo, Bilal lo invita a fotografare una festa privata in un ristorante anonimo a Dupont Circle. All’epoca, il fotografo non aveva idea che quella notte avrebbe conosciuto una comunitĂ  emancipata di afroamericani gay, lesbiche, bisessuali e transgender. Come sappiamo, ma forse non abbastanza, la societĂ  americana è ancora molto razzista e non dovrebbe sorprendere che il movimento LGBTQ+ americano sia rappresentato principalmente da gay e lesbiche bianchi. I gay neri non hanno una voce di spicco o una rappresentanza a livello nazionale.

Nonostante il sostegno di eminenti leader nazionali afroamericani come Obama e Oprah, molti gay sentono di non poter dar voce alla loro comunità. Tradizionalmente, diverse famiglie nere possono accettare la sessualità dei propri figli, ma non apertamente, rispetto a molte famiglie bianche che accettano con orgoglio l’orientamento sessuale dei propri ragazzi. A Washington, i club gay afroamericani spesso subiscono discriminazioni. Questa discriminazione può assumere la forma di codici di abbigliamento o addirittura di imporre prezzi delle bevande significativamente più alti agli afroamericani, per scoraggiarli dal tornare. Inoltre, molti profili sulle app di incontri gay dicono “niente neri”.


Chris Suspect è un fotografo affermato a livello internazionale. Ha esposto in tutto il mondo e da sempre segue il mondo delle culture underground. Durante l’incontro saranno disponibili foto del progetto oltre che il libro pubblicato da King Koala. L’autore dialogherà con l’assessore Rosatelli sulla nascita di questo progetto e sulla potenza visiva delle foto in bianco e nero di Chris.
Suspect è a Torino per presentare la sua mostra Path to insurrection, un lavoro dedicato all’assalto di Capitol Hill del 6 gennaio 2021, esposto allo spazio FlashBack Habitat di corso Giovanni Lanza 75.

Per acquistare il libro sul sito della King Koala edizioni, CLICCA QUI. 

QUEEF Magazine

Newsletter

Riceverai tutti i nostri articoli, interviste e le nostre esclusive gallerie degli artisti prima di tutti.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi con :
Share
Etichettato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress PopUp Plugin